IN SCENA (clicca qui)


28 - 29 aprile 2014 - EVENTO SPECIALE FUORI ABBONAMENTO
GLI HIPPIE, a volte tornano
(prima tappa)
reading di e con Livia Grossi e Luca Pollini
coach Lucia Vasini, Walter Leonardi
video e ricerca materiale d'archivio Marco Bonini

È durato poco più di tre anni, dal 1965 al 1968, ma ha condizionato un’intera generazione e può continuare a farlo. È il movimento Hippie, che ha rifiutato la società capitalistica, gli status symbol e immaginato un mondo fondato sull’amore; nonsolo “peace&love”, ma anche rispetto per l’ambiente, intercultura, antimilitarismo, modelli di famiglia ribaltati, sessualità allargata, cura del corpo e dell’alimentazione. In scena nessuna operazione di memoria, ma un continuo rimbalzo sulle eredità culturali che il movimento ha lasciato, un dialogo tra ieri eoggi, con Livia Grossi, giornalista del Corriere della Sera, e Luca Pollini, giornalista e scrittore, autore del libro “Hippie. La rivoluzione mancata”. Musica, video originali e un ospite-testimone diverso ogni sera.

ORARIO SPETTACOLI:

mar | gio: 20.45

Info e prenotazioni: 02 64749997
e-mail:
info@teatrodellacooperativa.it
Prezzi, promozioni e convenzioni
Dove siamo, come raggiungerci, dove parcheggiare

PROSSIMAMENTE (clicca qui)


dal 5 al 17 maggio 2014
PRIMA NAZIONALE
produzione Teatro della Cooperativa
THE GREAT DISASTER

di Patrick Kermann
traduzione Matthieu Pastore

con Matthieu Pastore
1° classificato Premio Hystrio 2012

scene e regia Renato Sarti
traduzione Matthieu Pastore
musiche Carlo Boccadoro
disegno luci e allestimento scenico Luca Grimaldi e Marco Mosca

A vent’anni Giovanni Pastore lascia la sua montagna, in Friuli, per lanciarsi in un giro dell’Europa che lo porta a imbarcarsi sul Titanic come lavapiatti addetto ai cucchiaini.Morto nell’affondamento del transatlantico, Giovanni racconta una storia violentemente banale, la comune parabola di un sogno annegato tra le onde del destino.“The Great Disaster” è il galleggiamento nel limbo della Storia di un uomo ingenuo e sognatore ma è anche la metafora della nostra condizione di migranti, sempre in bilico tra la vita e la morte, fra il qui e l’altrove, di chi si interroga su cosa rimarrà del proprio io alla fine del grande viaggio.

Matthieu Pastore e Renato Sarti

ORARIO SPETTACOLI:

lun | sab: 20.45
dom riposo

Info e prenotazioni: 02 64749997
e-mail:
info@teatrodellacooperativa.it
Prezzi, promozioni e convenzioni
Dove siamo, come raggiungerci, dove parcheggiare

Ultime News

Il 24 aprile "Mai Morti" sarà in tournée presso l’associazione Agoraci a Cusano Milanino.
Con Bebo Storti e regia di Renato Sarti, "Mai Morti" é un monologo che cerca di rammentare, a chi se lo fosse dimenticato o non l’avesse mai appreso, che la parola antifascismo ha ancora un fondamentale e profondo motivo di esistere.
Lo spettacolo inizierà alle ore ore 21.30.

Dal 5 aprile, Ugo Pierri in mostra con “Impiegati, vil razza dannata” nel foyer del Teatro della Cooperativa. L’autore traccia un “tetrallegro” ricordo della gabbia del pane (così definisce il suo periodo lavorativo presso un’azienda triestina), in cui per molti anni “fu lavorato”. Ingresso gratuito.

Iscrizione Newsletter

Email
Conferma la tua email
Nome
Anno di nascita
Cap Domicilio
Titolo di studio:


Partiva IVA 03400480962 | Contatti | Legal | Credits