Via Hermada, 8 – 20162 Milano -

Distribuzione Produzioni

La canzone è femmina

di e con i Duperdu La CANZONE FEMMINA Marta M. Marangoni e Fabio Wolf
musa ispiratrice Debora Villa
consulenza alla drammaturgia Francesca Sangalli
produzione Minima Theatralia Teatro della Cooperativa

L’uomo è cacciatore, la donna pescatrice.  Victor Hugo

Come poteva sentirsi Lady Macbeth la notte del delitto? Cosa prova una regina che in un baleno perde terre e marito? Dove trova la forza un’attrice fallita per riprendere in mano la propria vita? Che donna sarà una bimba cresciuta a musica e poesia? Un viaggio nella mente e nelle azioni di grandi donne del passato, del presente e del futuro, riproposto oggi proprio quando il femminile è spesso riduttivo e svilente, appiattito su immagini stereotipate e stucchevolmente ammiccanti.

Le canzoni originali dell’ultimo disco dei Duperdu, composte fra peregrinazioni teatrali e cittadine, adattate alla scena dalla penna nucleare di Francesca Sangalli. Ritratti di donne reali e fantastiche, leggendarie e primordiali che popolano il nostro immaginario e danno un volto all’eterno femminino.

Donne che prendono forma e spazio, diventano voce, canto, musica, forza creativa, si assumono colpe, esplodono in sentimenti, assurgono ad anime guida: una costellazione poetica del femminile che costruisce un viaggio interstellare alla ricerca di un’unità, di una visione d’insieme dell’universo donna.

Un fior da fiore, un florilegio senza pretesa di esaustività che disegna figure letterarie, staffette partigiane, personaggi storici per concludere con Dalia, la secondogenita lupacchiotta in rosa di casa Wolf, già emancipata a soli tre anni.

E in tutto questo dove si colloca il maestro Wolf? Oltre a fungere da solerte servo di scena, rappresenta l’ideale maschile come integrazione del femminile.

Per ritrovare mistero, suggestione, incanto, fantasia quando i duperdu perdono l’ispirazione e la creatività, invocano il soccorso di una diva divina che comprende la molteplicità delle forme femminili, sirena, valchiria, ninfa, chimera, musa ispiratrice e dea dalle idee di orchidea: Debora Villa!

  • linkedin
  • pinterest