Via Hermada, 8 – 20162 Milano -

Distribuzione Produzioni

Noi siamo voi

Votatevi!

Noi siamo Voi ridotto

di e con Antonio Cornacchione e Sergio Sgrilli
regia e consulenza drammaturgica Renato Sarti
voce da Dio Tony Rucco | assistente Chicco Dossi | consulenza Bruno Furnari
produzione Teatro della Cooperativa
Spettacolo sostenuto nell’ambito di NEXT ed. 2018/2019 progetto di Regione Lombardia
in collaborazione con Fondazione Cariplo
L’italia, come sempre, è nel caos.
Maggioranze di varia natura non sono riuscite a risolvere i problemi endemici del Paese. Secondo Antonio Cornacchione e Sergio Sgrilli gran parte della colpa è dell’elevato numero di partiti politici e per questo propongono una geniale soluzione: fondarne un altro!

I nostri due eroi hanno deciso di scendere in campo, sì anche loro. Del resto nel nostro Paese, negli ultimi anni, la comicità e la politica sono sempre andate d’accordo e sembra ormai che solo il comico sappia parlare alla pancia degli Italiani e possieda il curriculum giusto per governare la Nazione.
Quindi, i due neopolitici, fautori di una nuovissima politica che non si è mai vista prima, hanno deciso di incontrare i loro potenziali elettori nei teatri di tutta Italia. I cittadini presenti in sala saranno invitati a confrontarsi con gli aspiranti candidati Cornacchione e Sgrilli sui temi del nostro tempo: ambiente, emigrazione, lavoro, scuola, cultura, sicurezza. «Abbiamo bisogno di attivisti pronti a collaborare con noi per creare un partito – se poi sarà un’associazione, un gruppo solidale, un dopolavoro ferroviario lo capiremo strada facendo – di sostenitori propositivi con cui decidere il simbolo, l’inno, in quale quartiere affittare la sede, quante penne acquistare e, soprattutto, con cui redigere l’atto costitutivo», così arringano i due salvatori della Patria.
«Il nostro programma lo fate voi, noi siamo per la gente, con la gente e in mezzo alla gente. Capito gente? Noi siamo uno di voi, anzi due. Noi siamo voi e voi siete noi. Insomma, decidiamo insieme chi siamo!».

Questa è la nuova politica.

Spettacolo distribuito da Teatro della Cooperativa, Menti Pensanti e Epoché ArtEventi

Per informazioni > distribuzione@teatrodellacooperativa.it

  • linkedin
  • pinterest

Rassegna Stampa

Claudia Pinelli, Teatro a Milano
Lo spettacolo, come nella migliore tradizione, riesce con l’ironia a mostrare come i buoni propositi di chi entra in politica siano destinati a naufragare se non supportati da un agire coerente con gli intenti, portando a riflessioni piuttosto amare ma mantenendo linguaggio e toni che sono sberleffo senza mai scadere nella volgarità. […] La commedia scorre con brio […], anche grazie all’abile regia di Renato Sarti, lasciando spazio a una certa contenuta improvvisazione, senza cedere a battute scurrili o scontate e soprattutto senza cadere nel qualunquismo, rischio sempre presente visto il tema trattato. Gli attori sono bravi e acquisiscono tono e spontaneità con lo scorrere dello spettacolo, sostenendosi e facendosi vicendevolmente da spalla. […] Uno spettacolo che parla di politica e di come si può scadere a essere politicanti svuotando di contenuti gli iniziali entusiasmi, in cui si ride con intelligenza.
Tito Ciotta, TAGteatro
Divertimento assicurato... si ride tanto e si ride di noi stessi, ahimè!
Olga Battaglia, Leggo
Satira ad alto voltaggio con impennate surreali e deragliamenti quasi dadaisti a servizio di un’esilarante simulazione: la fondazione dell’ennesimo partito che dovrebbe risolvere i problemi cronici del Belpaese.