Via Hermada, 8 – 20162 Milano -

Distribuzione 2021 Produzioni

I burattini di Renato Sarti

RIDOTTA_vert

ARLECCHINO E BRIGHELLA
NEL BOSCO DEI GIGANTI

testo e regia Renato Sarti
aiuto regia Chicco Dossi
in baracca Lorenzo Falchi, Gabriele Vollaro
personaggi Arlecchino, Brighella, Colombina,

Pantalone, Lindoro (e serpente), la fata,
il mago Cin Ciun Cian, i giganti Flic e Floc
un ringraziamento a Chicco Dossi, Marino Zerbin, Augusta Gori,

Sandro Roberti, Suber Company, Titti Dossi

-

Colombina è innamorata di Lindoro, ma il suo padrone, il vecchio Pantalone, la tiene gelosamente legata a lui e quando scopre che i due vogliono sposarsi chiede l’aiuto del mago Cin Ciun Cian, affinché trasformi il povero Lindoro in un serpente. Da qui prendono il via le divertentissime imprese nel Bosco dei terribili Giganti della strampalata coppia, Arlecchino e Brighella, che, aiutati dalla fata magica, riusciranno a salvare l’amore dei due amanti e a dare una bella lezione al vecchio cattivo.

Uno spettacolo di Renato Sarti, che porta in scena una storia originale, con l’abilità dei movimenti di Gabriele Vollaro e Lorenzo Falchi, che muovono i burattini, alla scoperta dei personaggi più famosi della Commedia dell’arte. A conclusione dello spettacolo è possibile organizzare un incontro alla scoperta dei segreti dell’antica e nobile arte dei burattini, ingiustamente considerata semplice intrattenimento.

ARLECCHINO E BRIGHELLA
ALLA CORTE DI ALÌ BUBÙ

testo e regia Renato Sarti
aiuto regia Chicco Dossi
in baracca Lorenzo Falchi e Gabriele Vollaro
con la collaborazione musicale dei Duperdu
(Marta Marangoni e Fabio Wolf)
personaggi principali
Arlecchino, Brighella, Alì Bubù, l’odalisca Solima,
il giannizzero, Colombina, Pantalone
produzione Teatro della Cooperativa

-

Arlecchino e Brighella, alle prese con l’atavico problema della fame, anche perché licenziati dall’avaro e burbero Pantalone, sono spinti a rispondere a un bando lanciato nientemeno che dal lontano Oriente dal potente sultano Alì Bubù, il quale è alla ricerca di un cameriere e di una dama di compagnia. Per raggiungere lo scopo, Brighella decide di travestirsi da donna. Arlecchino riuscirà a evitare la ferocia dei terribili giannizzeri e Brighella le avances dell’invaghito sultano Alì Bubù: i nostri eroi torneranno quindi a Venezia ricchi e contenti.

Uno spettacolo di Renato Sarti che porta in scena una storia originale che avvicina i bambini al teatro e alla Commedia dell’Arte. In baracca ci sono Lorenzo Falchi e Gabriele Vollaro, due giovani artisti che con passione e abilità infondono vita ai burattini.

Il divertimento per le peripezie dei protagonisti, unito alla riflessione sui comportamenti umani e sulla scelta tra bene e male, rende gli spettacoli particolarmente adatti ai piccoli allievi delle scuole dell’infanzia e primarie, che vengono coinvolti e con la loro partecipazione attiva determinano gli esiti delle vicende.

  • linkedin
  • pinterest