Via Hermada, 8 – 20162 Milano -

Archivio produzioni Distribuzione

6%

 

produzione Teatro della Cooperativa
6% – Cca na vota era tutta campagna -
di e con Domenico Pugliares
regia di Marco Di Stefano
musiche di Fabio Pavan
disegno luci di Luca Grimaldi e Marco Mosca

 
E’ il racconto di un territorio attraverso ricordifievoli e leggeri.Senza nostalgia, ma solo constatazione diquello che esisteva e che ora non esiste più. Ilterritorio di Augusta, e con essa Priolo eMelilli, è stato mortificato e avvilito da anni diindustria petrolchimica che ha trasformato unadelle coste più belle del mondo in unlaboratorio a cielo aperto. Questo ha prodottoricchezza e ha permesso che i figli deicontadini e dei pescatori diventassero operai,i figli degli operai diplomati e i figli deidiplomati “dutturi” … i dutturi de ficu. Ma dopoi dutturi cosa rimane? Il conto. Tutto ha unprezzo e il prezzo pagato da questa gente èstato alto, salato, amaro. Quest’area delpaese presenta delle percentuali di bambininati con difetti congeniti allarmanti: nel 2000 ilpicco, il 5,6% dei nati. 6%, per licenzapoetica.Ma “6 per cento” non è solo uno spettacolo di denuncia, non è solo uno spettacolo diinformazione e non è uno spettacolo contro lo sviluppo e l’industrializzazione.E’ un grido di dolore, di stupore, di perplessità; è l’urlo di un uomo che ha il destinodisgraziato e vigliacco di essere il padre diuno di questi 6%. E’ la sua angoscia e il suodolore che spaccano il cervello.“Ju mi chiamo Tanino Giarrusso e aspettu unpisci… sugnu’n campagna e aspetto un pisci,picchi un pisci prima o poi arriva puru’ncampagna…”E’ sempre così, finché le cose capitano aglialtri, noi non ce ne preoccupiamo.

  • linkedin
  • pinterest